Freaks Out

Ci sono voluti sei anni di produzione e quasi tredici milioni di euro per vedere finalmente nelle sale nostrane l’attesissimo ritorno di Gabriele Mainetti, lo stesso regista che nel 2015, al suo primo lungometraggio, riuscì a farsi largo nel cinema italiano con lo sfavillante successo de “Lo chiamavano Jeeg Robot”, consolidatosi negli anni come un vero e proprio cult generazionale. Accantonata l’idea di un possibile sequel o spin-off, una soluzione ritenuta forse troppo facile e scontata, il regista romano decide di portare sul grande schermo un’avventura totalmente inedita, incentrata su un gruppo di circensi dotati ognuno di qualità straordinarie, costretti loro malgrado a sopravvivere in una Roma martoriata dalle nefandezze subite durante gli ultimi anni dell’occupazione nazista. Il film poggia su una sceneggiatura senza dubbio solida, a cui bisogna riconoscere il grande merito di non essersi lasciata sopraffare dalla spettacolarità del reparto effettistico: i personaggi, fatta eccezione per qualche caso sporadico e ininfluente, sono tutti credibili e ben delineati, costruiti secondo un’accuratezza artistica e storica non scontata e sicuramente ammirevole. Mainetti infatti attinge dai film supereroistici tipicamente americani, riprendendone l’ossatura e i canoni, e li ripropone in una veste del tutto nuova, inserendovi accortamente i contesti scenici, geografici, storici, sociali e culturali (si pensi all’utilizzo dei dialetti) appartenenti alle tradizioni del nostro Paese. Bene anche il cast, guidato da uno spassoso Pietro Castellitto e dalla giovanissima Aurora Giovinazzo, oltre che dai più esperti Claudio Santamaria (già protagonista de “Lo chiamavano Jeeg Robot”) e Giorgio Tirabassi. C’è da fare un grosso ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla produzione del film e in particolar modo a Gabriele Mainetti, che è riuscito a introdurre in Italia un’idea nuova di cinema, apparentemente inattuabile, portata avanti con fiducia e caparbietà, un progetto da difendere e custodire gelosamente che lascia trasparire un futuro luminoso per la sua carriera e per tutto il cinema italiano.

Patrick Maurizio Ferrara.

Collegati al Nostro Canale YouTube:https://www.youtube.com/channel/UCxh46RrDLnSxrm1sl_u0Fdw?

Vuoi conoscere il tuo Futuro?Scopri i Migliori Veggenti d’Italia:https://www.facebook.com/cartomanziatoponline/?modal=admin_todo_tour

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...