Anteprima di “Thor: Ragnarok” in uscita nelle sale il 25 ottobre

Ragnarok, sequel di Thor: The Dark World, è l’ultimo capitolo della trilogia della Marvel Studios dedicata al dio del tuono. Basato sul personaggio dei fumetti Marvel Comics e diciassettesima pellicola dell’universo Marvel, è stato scritto da Eric Pearson, Craig Kyle e Christopher Yost e diretto da Taika Waititi. Questa volta Thor, senza il suo potente martello e imprigionato dall’altro lato dell’Universo è alle prese con una lotta contro il tempo per tornare ad Asgard e bloccare Ragnarok, la profezia che annuncia la distruzione del suo pianeta e la fine della civiltà asgardiana, per mano di una potente, nuova minaccia, la spietata Hela. Non prima però di dover affrontare e sopravvivere al mortale scontro nell’arena dei gladiatori che lo porrà contro il suo ex alleato e amico, l’Incredibile Hulk.hulk
Una trama  semplice e lineare, con un intreccio non particolarmente elaborato e che si riallaccia al finale di Thor: The Dark World, in cui si veniva a scoprire come Loki (il fratello di Thor e dio dell’inganno) avesse preso segretamente il trono di Asgard adottando le sembianze di Odino, suo padre. Una sceneggiatura frizzante che presenta un gran numero di momenti comici, aspetto che potrebbe non piacere a quegli spettatori che non gradiscono repentini cambi di atmosfera anche nella medesima scena. A questo proposito il regista, al fine di rasserenare le persone più scettiche, ha dichiarato in un’intervista: “Non è proprio una commedia, ma ci saranno alcuni momenti davvero fantastici in questo film. Visto che Bruce Banner e Thor si ritrovano a condividere un viaggio, è naturale che la cosa assuma un certo tono perché sono entrambi molto divertenti. Ero deciso a sottolineare le doti comiche di Chris perché è così bravo e poco sfruttato sotto questo punto di vista. È davvero tra le cose più divertenti del film.”
thorragnaroknew-e1508489097743.jpgEd in effetti Thor, interpretato Chris Hemsworth, già dalle primissime scene del film è protagonista di diverse situazioni comiche che spezzano la drammaticità di alcuni momenti: una caratteristica che, non solo accompagna per tutto il film il dio del tuono e i personaggi con cui dovrà condividere l’avventura, ma che risulta essere una scelta vincente per un film della durata di 130 minuti che non annoia mai e strappa numerose risate.
Al fianco di Thor, l’erede al trono, vi è naturalmente Loki, interpretato da un Tom Hiddleston brillante e sempre in bilico tra bontà e malvagità, perfettamente in linea con il ruolo del dio dell’inganno. Insieme si recheranno da Doctor Strange, interpretato da Benedict Cumberbatch, che li aiuterà a ritrovare il vero Odino. La scena non ha una lunga durata, ma risulta estremamente piacevole e divertente, anche grazie alla presenza carismatica dell’attore protagonista di The Imitation Game e star di Sherlock.
Spicca tra tutti, la figura di Hela, dea della morte: una prova magistrale dell’attrice Cate helaBlanchett che cattura l’attenzione dello spettatore ogni volta che compare sullo schermo. A questo proposito, la pellicola presenta un’importante divergenza rispetto ai fumetti, se originariamente infatti Hela è la figlia di Loki, in Thor: Ragnarok è invece la sorella maggiore del dio del tuono. Una citazione meritano i costumi legati a questa magnetica antagonista, che riflettono magistralmente la sua personalità cupa e malvagia.

Inoltre i personaggi secondari vengono approfonditi e studiati maggiormente rispetto ai film precedenti, così come quelli che compaiono qui per la prima volta: citiamo fra questi Tessa Thompson che interpreta Valchiria, un personaggio appartenente al passato di Asgard e protagonista di un flashback che ha piacevolmente colpito, poiché costruito con le giuste tempistiche e un’ottima musica. La Thompson veste i panni di una donna forte e indipendente ma che, nonostante questo, ha deciso di rinnegare la propria natura e di scappare dai propri problemi. Anche lei, insieme ad Hulk, aiuterà dunque Thor a tornare ad Asgard, andando a formare un improbabile ma spassoso trio.

Presente nel cast anche Mark Ruffalo che interpreta il campione dell’arena del pianeta Sakaar dalle tinte distopiche, in un’ambientazione particolarmente apprezzata per i richiami a Il Gladiatore e a Mad Max. I combattimenti organizzati dall’eccentrico e imprevedibile Gran Maestro, interpretato da Jeff Goldblum, prevedono lotte all’ultimo sangue tra guerrieri ridotti in schiavitù e costretti a gareggiare per la sopravvivenza. Thor all’inizio della sua avventura, si ritroverà dunque a combattere contro il suo vecchio amico, una sorpresa gradita e inaspettata, che però non rimane tale molto a lungo, in quanto Hulk pare non ricordarsi minimamente di lui; solo dopo, il ritrovato scienziato Bruce Banner aiuterà il dio del tuono, seppur con qualche difficoltà, nella sua impresa. Non mancano anche qui gli intermezzi comici e continui richiami all’universo Marvel ed in particolare a Tony Stark. Nel cast anche Karl Urban nei panni di Skurge, Idris Elba (Heimdall) e Anthony Hopkins (Odino), quest’ultimo avrà parti brevi ma significative, necessarie per lo sviluppo del protagonista.

Molto apprezzati inoltre gli effetti visivi stupefacenti già dai primi minuti del film e la colonna sonora assolutamente potente, in particolare Immigrant Song dei Led Zeppelin (già utilizzata altre volte nel cinema).
Infine, una piccola nota a parte va fatta per le tematiche trattate dal film che lasciano allo spettatore un bel messaggio finale riguardante tutto il popolo di Asgard, in un’atmosfera agrodolce in cui si inserisce il motivo della presa di consapevolezza del protagonista riguardo la propria forza e la conseguente ma difficile decisione connessa a Ragnarok, la profezia legata alla distruzione di Asgard e nominata nei primi minuti di film, andando a disegnare dunque un cerchio che va a chiudersi.

Dalila De Giorgi

Titolo: Thor, Ragnarock
Anno: 2017
Paese: Usa
Genere: Azione, Fantasy
Durata: 130′
Regia: Taika Waititi
Cast: Chris Hemsworth, Tom Hiddleston, Cate Blanchett, Benedict Cumberbatch, Tessa Thompson, Mark Ruffalo, Anthony Hopkins, Karl Urban, Idris Elba
Sceneggiatura: Stephany Folsom, Jack Kirby, Craig Kile, Stan Lee, Larry Lieber, Christopher Yost, Eric Pearson
Distribuito: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
Uscita: 25 ottobre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...