74° Mostra del Cinema di Venezia 2017: Bookciak, azione!

Il Bookciak, azione! è l’unico premio nazionale dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura: intreccio realizzato attraverso i bookciak movies, video di massimo 3 minuti ispirati ai romanzi presenti nella banca dati www.bookciak.it, una piattaforma, per addetti ai lavori, in cui è possibile consultare una raccolta di testi della narrativa italiana più “cinematografabile”. I bookciak movies sono candidati a diventare copertine d’autore per gli e-book e puntano ad esaltare gli aspetti emotivi e visionari del testo.
Quest’anno il premio si è rinnovato con l’aggiunta della sezione “Memory Ciak”, creata in collaborazione con Libertà, rivista e casa editrice dello Spi-CGIL impegnata da sempre nel confronto tra le generazioni sui temi della memoria, del lavoro e dell’impegno sociale e civile. Per questa prima edizione di “Memory Ciak”, tra i romanzi pubblicati da Libertà si è scelto, come fonte d’ispirazione per i bookciak, Il vestito della sposa di Angelina Brasacchio: amicizia tra due donne ambientata alla fine del fascismo, ma anche storia di formazione, in forma di diario, che oscilla tra pubblico e privato.

Gli altri romanzi selezionati per il premio Bookciak, Azione! 2017 , a cui i partecipanti, scegliendo uno tra questi, potevano ispirarsi per realizzare i loro video erano:

LEDA BOOKCIAK

Il grande animale di Gabriele Di Fronzo, che vede al centro un difficile rapporto tra padre e figlio sullo sfondo dell’educazione sentimentale di un giovane imbalsamatore; Leda di Sara Colaone, Francesco Satta, Luca de Santis, ovvero il racconto della vita di Leda Rafanelli, scrittrice anarchica e musulmana, che fece impazzire Carlo Carrà e Benito Mussolini; In Tutti bambini di Giuseppe Zucco, una raccolta di otto racconti incentrati sul mondo dell’infanzia.

I Bookciak vincitori sono stati proiettati il 29 agosto nel corso dell’evento di pre-apertura dei Venice Days, alla Villa degli Autori del Lido di Venezia, in collaborazione con SNGCI. I giovani premiati sono stati Alessandro Padovani con La parte organica delle cose, Orso Jacopo Tosco con Leda, Agnese Giovanardi con Arte Materna e Sara Colaione, Francesco Satta e Luca De Santis con Che solo amore e luce ha per confine.

Ma Bookciak azione!è arrivato anche nelle aule universitarie, in particolare di Roma Tre, nell’ambito dei Laboratori di Filmaking tenuti dal docente Francesco Crispino. A far da traccia ai video il romanzo di Crispino, La peggio gioventù, storia della trasformazione romana degli anni ’60 e ’70. Tra i Bookciak realizzati dagli studenti è stato scelto Nero di Alessio D’Ippolito.

“È un premio importante – afferma Vicari – perché è il risultato della capacità di costruire un rapporto astratto con la pagina scritta ma anche di liberare la fantasia tradendo il testo di origine. Un’impresa complessa, anche pericolosa se vogliamo, e lo dimostrano i giudizi eterogenei di noi giurati. Ci vuole molto coraggio per misurarsi con le tematiche spinose dei romanzi, ma anche con la capacità di sintesi. Se c’è un tema ricorrente nei lavori dei ragazzi, è quello del rapporto con la propria creatività, che ritengo sia proprio il nocciolo della questione”. Assieme alla regista Wilma Labate, Vicari ha esortato i ragazzi a non fermarsi al traguardo raggiunto col premio, perché possa essere solo l’inizio di un possibile percorso. ‘Guardate tanti film e tanto cinema!’, incitano con convinzione i registi.

Ma anche i ragazzi dimostrano di avere le idee chiare: tutti vorrebbero proseguire la strada intrapresa, per comprendere realmente il modo in cui amano più esprimersi. L’esperienza del Bookciak è stata sfaccettata e formativa: ha permesso loro di sperimentare con libertà e di cercare sé stessi nei lavori di altri.

Roberto Puntato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...