Design Week 2017: moda e design si incontrano a Milano

Si è conclusa la cinquantaseiesima edizione del Salone del Mobile a Milano.
In contemporanea si è svolto anche il Fuorisalone che ha visto coinvolte varie zone della città con mostre, installazioni, feste ed eventi per una settimana interamente dedicata al design.
I distretti negli anni sono andati ad aumentare e per il 2017 se ne sono contati ben undici tra cui Brera, Tortona, Porta Venezia, Statale, Zona Santambrogio, Superstudio Più, 5Vie, Triennale ,Isola Design District e Ventura.
A puntare sulla Design Week milanese non sono state però solo aziende legate al design o all’arredamento, al contrario vanno in crescendo gli investimenti di brand di svariati settori tra cui quello dell’abbigliamento.
Degna di nota è l’iniziativa di COS che in collaborazione con Studio Swine ha presentato l’installazione chiamata “New Spring” in omaggio alla primavera come stagione della rinascita.
La particolarità della struttura è di essere interattiva e multi sensoriale, questo grazie all’emissione di bolle di sapone e vapore che una volta entrate a contatto con il suolo o con i visitatori si dissolvono. Il contrasto con l’ambiente di fondo oscuro che quasi non fa percepire lo spazio ha reso il tutto ancora più suggestivo regalando un’esperienza davvero unica alle persone presenti.
Tra le grandi case di moda presenti per questa edizione abbiamo visto brand tra cui Louis Vuitton con la sua collezione Object Nomades interamente ispirata al viaggio.
La collezione è composta da 25 Objects di cui 10 presentati per la prima volta a Palazzo Bocconi.
Dolce&Gabbana si è nuovamente unito con Smeg per dare vita alla collezione “Sicily is my Love” composta da piccoli elettrodomestici. Protagonisti sono gli oggetti che utilizziamo nel quotidiano come macchine del caffè, tostapane e spremiagrumi che grazie a colori eccentrici e decori si trasformano in veri e propri gioiellini di design.
Anche nomi come Fendi, Trussardi , Armani e molti altri hanno approfittato del Fuorisalone per lanciare collezioni di lusso per la casa.
In questa occasione abbiamo potuto constatare ancora di più quanto moda e design, insieme binomio simbolo del made in Italy , siano innegabilmente collegati.
Non si può negare nemmeno la rilevanza del giro d’affari che c’è dietro a queste industrie, basti pensare all’elevato numero di visitatori che vengono ogni anno da tutto il mondo per visitare il Salone del Mobile e in occasione della Design Week.

Aurora Pianigiani

 

 

Louis Vuitton- “Object Nomades”

 

 

Dolce&Gabbana e Smeg – “Sicily is my love”