Molière in bicicletta

moliereAltra riuscitissima prova attoriale di Fabrice Luchini, nell’ultimo film di Philippe Le Guay. Il ruolo è sempre un po’ lo stesso: un uomo rigido e irrigidito che durante la narrazione piano piano si rilassa, si ammorbidisce e poi esplode in una scena liberatoria per lui e per il pubblico. In Confidenze troppo intime era il ballo da solo nel suo appartamento da single tristanzuolo; Le donne del sesto piano (dello stesso regista, Le Guay) l’hanno visto danzare con sensualità e affetto; qui, dopo essersi negato al mondo per anni, finalmente lo si sente cantare proprio Il mondo di Jimmy Fontana, insieme alla splendida Maya Sansa e al suo sorriso.

Canta a denti stretti, però, molto trattenuto, quasi sussurrando; non è facile per il personaggio di Serge Tanneur, ritiratosi dalle scene dopo un certo successo, ritornare alla vita. Glielo propone l’amico Gauthier Valence (Lambert Wilson), che lo vuole riportare sul palcoscenico con Il misantropo di Molière, opera che Serge conosce a menadito, misantropo tanto quanto il classico francese. Dell’originale vuole salvare tutto, anche la metrica, che Gauthier invece vorrebbe modernizzare. Troncare un verso alessandrino è come rubare, dice Serge sprezzante all’amico.

Non solo su questo discutono e litigano i due colleghi. Entrambi vorrebbero la parte di Alceste, del protagonista, ovviamente, fino a quando Gauthier, per convincere Serge a recitare, propone di scambiarsi i ruoli al lancio di una monetina. Non a caso, il titolo del film in francese è Alceste in bicicletta perché su quel ruolo si gioca tutta la relazione dei due. Narcisisti, come li definisce Francesca (Maya Sansa), una donna italiana che metterà a nudo le ombre su cui l’amicizia si è costruita: invidia gelosia ipocrisia competizione e vecchie ruggini, con cui si fanno i conti, mentre le prove di recitazione incalzano. I due attori, uno di grande successo di pubblico, l’altro che il pubblico ormai lo teme, si lodano e si sminuiscono reciprocamente, e i loro dialoghi si confondono con quelli dell’opera che stanno recitando.

Gli ambienti delle prove (interni ed esterni) cambiano continuamente: dal salotto alla cantina, dalla cucina alla stanza da letto, alternati alle uscite in bicicletta e alle cadute nel fiume. Prima tocca all’ospite (Gauthier) a cui viene affidata una bicicletta senza freni, e poi al padrone di casa (Serge) in una specie di simmetria, tanto i personaggi sono invece asimmetrici. Alternate poi tutte le battute di dialogo, dai versi alla prosa, in uno scambio tra teatro e realtà, tra declamazione e parole quotidiane.

Fabrice Luchini ha perso in questo film lo sguardo curioso e ingenuo sulle cose e l’ha sostituito con occhi disincantati, con la trascuratezza del corpo, e con tutti i segni dell’età. Dimagrito rispetto a Le donne del sesto piano, ma appesantito dagli anni, che ora il viso non sa più nascondere, è perfetto in questo ruolo di misantropo. Gauthier (Lambert Wilson) più giovane o giovanile e belloccio sembra essere venuto fin lì, fino a l’Île de Ré, dove Serge si è rintanato, a mostrare che si può invecchiare mantenendosi in forma, quasi un modello di tutto ciò che Serge ha rifiutato: il successo, la bellezza, l’amore.

Si è curiosi di sapere, durante la visione, se Serge si convincerà davvero a salire sul palco, se lo scambio tra i due li renderà migliori o, al contrario, sclerotizzerà lo stereotipo nel quale sono entrambi precipitati. Come nel fiume con una bicicletta senza freni.

Margherita Fratantonio

 

 

Molière in bicicletta

Regia: Philippe Le Guay

Sceneggiatura: Philippe Le Guay

Interpreti: Fabrice Luchini, Lambert Wilson, Maya Sansa

Produzione: Les Films des Tournelles, Pathé, Appaloosa Développerment

Distribuzione: Teodora film

Durata: 104 minuti

Uscita: 12 dicembre 2013

Voto: 4/5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...